Il cinguettio della protesta in Moldavia

Scritto da: -

La protesta si diffonde "Se mi avessero fatto domande sulle prospettive di una rivoluzione guidata da twitter in una nazione a bassa tecnologia come la Moldavia, la mia risposta sarebbe stata probabilmente un "no" qualificato. Oggi, comunque, non ne sono più così certo". In Moldavia alcuni ragazzi hanno organizzato mobilitazioni di piazza: ieri su twitter il tema di discussione era #pman, cioè "Piata Marii Adunari Nationale", la piazza della capitale moldava Chisinau. 

Un post da leggere su Neteffect, blog della rivista Foreign policy

ps: il giornalismo fa la differenza con i contenuti di qualità: l'opinione di Tom Glocer della Reuters. (via Tedeschini Lalli )  

 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
  • nickname Commento numero 1 su Il cinguettio della protesta in Moldavia

    Posted by:

    E' finita, non c'è più via di scampo dal regime.Hanno dichiarato i voti validi.Ma che vergogna!!!!Che CEC abbiamo avuto ?Sano tutti come sono andate le cose, che grossolane irregolarità hanno portano ai tali risultati. Il comunismo non centra niente con i comunisti moldavi.Loro sempliemente hanno usato una volta la nostalgia del popolo per il passato sovietico, per venire al potere; e una volta arrivati lì rimangono con massiccia falssificazione dei voti  per la seconda volta...Non ci si può fare niente nel mio caro paeseAbbiamo sperato tanto, ed in vano...Almeno che lasciano liberi i ragazzi, che pretendevano sono un'elezione democratica, scatenando la loro rabbia sul Parlamento.Dopo qualche protesta alle elezioni scorse, dove come ricordate vinte ancheesse dal regime, alcuni studenti mi ricordo addirrittura sono stati esclusi dall'Università; eco pechè molti avevano il volto coperto.In gioco è tutto dicendo la verità, nel mio caro paese...  Scritto il Date —