Ospiti a cena: Gusions e la nuova elementary OS, la derivata di Ubuntu che studia il Mac e sfida Mint

Scritto da: -

Derivata da Ubuntu, elementary OS toglierà utenti anche a Mint, con cui rivaleggia per eleganza, aggiungendo il proprio tocco minimalista. Scoprila con Gusions su Blogosfere.

elementary-os001.jpg Gusions è un blogger come me, ma molto più esperto di Linux (fra l’altro scrive su Ossblog). Visto che segue da vicino Elementary Os, distro derivata da Ubuntu secondo i principi di minimalismo ed eleganza e che secondo me promette di rivaleggiare con Linux Mint, gli ho chiesto di raccontarmelo un po’. [altri screenshot in fondo al post]

elementary OS è una nuova distribuzione GNU/Linux, che si basa su Ubuntu e  cerca di indirizzare il pinguino verso una nuova identità, che manca da anni al desktop GNU/Linux. Dopo una prima release sperimentale chiamata Jupiter (che si può già scaricare dal sito, ndr), attualmente è in sviluppo la nuova versione chiamata Luna.

  elementary OS non è la classica “Ubuntu con qualche pacchetto aggiuntivo” : è un nuovo sistema operativo, un sistema  del XXI secolo. A differenza di molte altre distro, le differenza con mamma Ubuntu sono molteplici: elementary OS Luna avrà un nuovo DE, rimpiazzerà alcune applicazioni “classiche” di Gnome con software creati ad hoc, si baserà ( e si basa già ora) sul concetto di minimalismo e di eleganza.

Attualmente seguo con la massima attenzione tutti gli sviluppi di questo interessantissimo progetto che riporto quotidianamente su un mio blog. Essendo un blogger “di vecchia data” ho analizzato in passato i pro e i contro di Ubuntu e delle derivate, evidenziando cosa mancava per essere la distro perfetta. Solamente su elementary OS ho ritrovato quasi tutti quegli aspetti che la rendono la mia distro preferita. Inizialmente anche io ero abbastanza scettico su questo OS, ma col tempo e con le innovazioni mi sono ricreduto tanto da utilizzare il mio netbook come macchina di prova che aggiorno quotidianamente anche compilando ogni singolo pacchetto/libreria quando necessario. Io personalmente quando uscirà Luna, sarò il primo a consigliarla ai miei amici, conoscenti e chi mi chiede via mail, facebook, twitter cosa utilizzare per avvicinarsi al mondo GNU/Linux.

La cosa che mi ha “coinvolto” è la riscrittura di alcune componenti di sistema, infatti su Luna avremo alcuni software davvero interessanti: Marlin un nuovo filemanager sostituto di Nautilus e successore di Nautilus-Elementary, BeatBox un nuovo player musicale che si evolve rapidamente, Wingpanel un nuovo pannello di sistema, Plank una nuova dockbar, Switchboard un nuovo pannello di controllo che permetterà di configurare l’intero sistema, Maya un calendario alternativo a quello di Evolution, Postler un nuovo email reader e Midori come browser web (alcuni di questi programmi si trovano già sul live cd di Jupiter, ndr). Il bello di questo progetto è che tutto è nato da un tema icone ed un tema GTK+ e si trasformerà in quella che sarà la distro del 2011.

Come ogni cosa però abbiamo dei pro e dei contro, essendo di parte iniziamo dai pro:

  1. reattività: elementary OS è una distro velocissima gira anche su un mio vecchio pc con 256 mb di ram (certo senza accelerazione grafica etc);
  2. eleganza: lo stile minimalistico fornisce un look and feel degno della concorrenza;
  3. supporto: la comunità elementary OS è molto aperta ai nuovi utenti e alle richieste di aiuto; inoltre il sito ufficiale fornisce un servizio di domande;
  4. base: la base di elementary OS sarà Ubuntu 11.10 (ovviamente senza Unity), e porterà la solidità della base (praticamente debian);
  5. software personalizzati: sono loro la pedina che muove gli equilibri e che differenzia elementary dalle altre derivate.
Passiamo ora ai contro:
  1. software: alcuni non apprezzano i software targati elementary “drogati” dagli standard Gnome
  2. immagini iso: attualmente non ci sono delle daily build per seguirne lo sviluppo, è possibile crearsele da se’ tramite ebuild, ma nulla di ufficiale;
  3. tempistica: elementary OS Luna non si sa quando verrà rilasciata. “Quando è pronta” dicono dal team. Il tutto è puramente soggettivo. (corre voce sarà rilasciata a inizio settembre, ndr)
  4. ispirazione da OS X: è evidentissima se non palese;
  5. aggiornamento: non sarà possibile aggiornare Jupiter a Luna.
Io principalmente vi ho parlato di Luna che arriverà entro la fine dell’anno, ma ora in rete si trova Jupiter, la prima release che può essere considerata una versione di prova. Il team stesso l’ha definita tale con un intervento sul blog ufficiale. Il mio consiglio è quello di aspettare Luna e cominciare a guardarsi attorno, infatti è già possibile provare moltissimi di questi tool grazie a dei PPA che il team utilizza, un piccolo assaggio per quello che sarà Luna. Spero in futuro di poter tornare a parlarti di questo fantastico progetto e non mi resta che augurarti buona compilazione :)

elementary-os002.jpg elementary-os004.jpg elementary-os005.jpg elementary-os007.jpg
Vota l'articolo:
3.50 su 5.00 basato su 18 voti.  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Ospiti a cena: Gusions e la nuova elementary OS, la derivata di Ubuntu che studia il Mac e sfida Mint

    Posted by:

    Un\'altra !!! Io resto con Ubuntu anche il nuovo desktop Unity è una figata !!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Ospiti a cena: Gusions e la nuova elementary OS, la derivata di Ubuntu che studia il Mac e sfida Mint

    Posted by:

    Chiedo scusa, ma in questo articolo ci sono un paio di castronerie e contraddizioni: c\'è scritto che \"elementary OS non è la classica \"Ubuntu con qualche pacchetto aggiuntivo\" : è un nuovo sistema operativo, un sistema  del XXI secolo\" quando nella descrizione più sotto si parla solo che è basato su ubuntu ma che utilizza altri software tipo midori, Beatbox ecc. Quindi non è la solita ubuntu con qualche pacchetto diverso? o sbaglio? Poi \" la base di elementary OS sarà Ubuntu 11.10 (ovviamente senza Unity), e porterà la solidità della base (praticamente debian)\". Non è proprio vero che una distro basata su Debian ne eredita automaticamente la stabilità. ubuntu 11.04 è basata su Debian, ma è stata rilasciata troppo in fretta, con ancora tanti bugs, che stanno correggendo con millemila aggiornamenti; sul forum di Ubuntu ci sono una valanga di discussioni sui problemi di questa release. se si parla di stabilità vera, una sola parola, appunto Debian Stable! Va  bene fare un po di pubblicità a una nuova distro, ma non gonfiamo le cose più di quelle che sono, distro di questo tipo sono solo rimasterizzazioni con qualche programma diverso; ciò non toglie che possono essere belle, confortevoli, avere i loro pro, ma non diciamo castronerie...     Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Ospiti a cena: Gusions e la nuova elementary OS, la derivata di Ubuntu che studia il Mac e sfida Mint

    Posted by:

    E\' vero che all\'uscita Ubuntu Natty aveva qualche problema di stabilità come sempre succede alle nuove release sopratutto quando includono sostanziali novità, ma oggi questi problemi sono stati superati. Chi usa Ubuntu dovrebbe sapere che se si desidera un ambiente il più possibile stabile deve installare una LTS altrimenti è normale avere qualche problema soprattutto se si installano appena uscite. Elementary mi sembra l\'ennesimo clone di Ubuntu, si cambia il tema e poco altro ed ecco una nuova distro !!! Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Ospiti a cena: Gusions e la nuova elementary OS, la derivata di Ubuntu che studia il Mac e sfida Mint

    Posted by:

    A parer mio non è una cosa così negativa, si tratta di Open Source quindi ognuno fa quello che gli pare. A me non sembra che sia solamente un\'aggiunta di pacchetti, dietro sembra ci sia un vero Team, di qualità misteriosa, ma c\'è. Tutto cio dovrebbe far pensare che chiunque stia cercando di dare il meglio con gli strumenti a disposizione, e dagli screenshot mi sembra un ottimo risultato, proverò la ISO fra circa 20 minuti! :D Personalmente ritengo Elementary molto più \"Distro\" di molte derivate ubuntu come: Ubuntustudio (pesantissima anche con i software spenti, ok il kernel a bassa latenza, ma non mi sembra cosi sostanziale come modifica), Kubuntu (che senso ha cambiare pacchetti e interfaccia quando posso installarli da UBUNTU), Edubuntu (idem con Kubuntu, l\'unica cosa apprezzabile e la possibilità di installazione come client). Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Ospiti a cena: Gusions e la nuova elementary OS, la derivata di Ubuntu che studia il Mac e sfida Mint

    Posted by:

    Bello, come utente mint mi interesso di tutti gli SO simili. Quasi quasi lo provo! Scritto il Date —