Il segreto di Apple e la religione del non-design

Scritto da: -

Creare un prodotto significa anche disegnarlo e dargli un'anima visuale. Un buon prodotto di design però è solo quello non disegnato.

apple-braun.jpgUn buon oggetto di design è un oggetto non di design. Immagina la cosa più cool che hai visto, l’oggetto di arredo o il prodotto che hai comprato per il suo aspetto o per com’era costruito. Sai perché ti ha conquistato? Semplicemente perché non si poteva disegnare in modo diverso. Non era semplicemente il risultato dell’applicazione di regole di design.

Questa e altre riflessioni sono state raccolte in un interessante sito dedicato alle startup, ma che ogni appassionato di web e tecnologia dovrebbe appuntarsi per leggerlo quando ha un po’ di tempo per elaborare i contenuti in esso organizzati.

Startupsthisishowdesignworks è anche uno dei più bei siti web che abbia mai visto. Poteva essere diversamente? Si tratta di un sito statico con contenuti dinamici (approfondimenti e video incastonati in pop-up all’interno della pagina) e àncore che ti permettono di muoverti da un punto all’altro del sito.

Screen Shot 2012-04-06 at 11.51.49 AM.jpg

Il messaggio principale è che startup come Path, Airbnb, Square o Massive Health devono il proprio successo (almeno oltre Oceano) proprio al design. All’interfaccia grafica come alla usabilità del prodotto, perché anche questo è design. Volenti o nolenti, tocca ammettere che in questo Apple è sempre stata maestra e guarda a caso i riferimenti all’azienda di Jobs non mancano.

Molto interessante è proprio il confronto fra alcuni prodotti di questa e prodotti simili di Braun (nella foto sopra la radio portatile Braun T3 e il primo iPod): come sottolinea Gizmodo parlando proprio di Startupsthisishowdesignworks, il segreto di Apple sembra quello di essersi ispirata ai prodotti cool degli anni Sessanta.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  
 
Aggiorna
  • nickname Commento numero 1 su Il segreto di Apple e la religione del non-design

    Posted by:

    già maestra, come con l\'ipod rubato a ken kramer, l\'interfaccia grafica rubata alla xerox, reinventato il tablet che esiste in tale forma dagli anni 90, ma magari puoi fornirmi argomentazioni migliori visto che apple in realtà ha fondato solamente una religione ma non certo innovazione Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 2 su Il segreto di Apple e la religione del non-design

    Posted by:

    @lordream certo: apple (di cui non voglio decantare le lodi) punta tutta sul design e sull\'usabilità dei propri prodotti, spesso anticipando i tempi (infatti la storia di apple è fatta di prodotti flop dal lisa in poi). con machintosh, ipod, iphone e ipad hanno messo sul mercato prodotti funzionanti che il mercato ancora non aveva e li hanno venduti a una marea di idioti che sono riusciti a usarli subito dopo averli tirati fuori dalla scatola. l\'interfaccia della xerox nessuna l\'aveva resa fruibile e messa sul mercato e lo stesso jobs all\'epoca non rubò il progetto ma pretese che gli fosse mostrato per chiudere un accordo con il quale xerox investiva in apple.  ah, il mouse. apple è stata la prima a metterlo sul mercato, \"rubandolo\" alla xerox. solo che il mouse della xerox era pieno di bottoni, costava dieci volte di più e durava poche settimane.  Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 3 su Il segreto di Apple e la religione del non-design

    Posted by:

    se mi parli di marketing sono d\'accordo con te, nel senso che riuscirebbe a vendere anche frigoriferi al polo nord, sul fatto dell\'innovazione NO, per il semplice fatto che apple non innova, copia semplicemente e ci mette si il suo tocco, che non sta nel creare un feeling col cliente ma semplicemente castrare il prodotto oltre ogni limite pensabile ed immetterlo0 sul mercato Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 4 su Il segreto di Apple e la religione del non-design

    Posted by:

    volevo poi ricordare che joba ando alla xerox nella seconda visita con un team appositamente composto per copiare fotografare trascrivere e rubare ogni cosa possibile durante la visita con buona pace di woz che era contrarissimo a questo genere di atteggiamenti, ma a jobs gli si perdona tutto vero? anche il fatto che fosse un violento un bastardo ed un figlio di puttana che stava per licenziare la persona che ha fatto si che apple esistesse Scritto il Date —

  • nickname Commento numero 5 su Il segreto di Apple e la religione del non-design

    Posted by:

    @lordream guarda, mischi le cose e spari sentenze senza sapere di che parli. vuoi dire che è apple è malvagia e jobs era un farabutto? libera di dire ciò che vuoi e non ho intenzione di difendere apple che sicuramente non amo. la realtà è che i prodotti apple in tema di desing e usabilità ahimè non hanno eguali. tanto che apple si può permettere di stare sul mercato con prodotti vecchi di anni (ipod, iphone, ipad e macbook air) senza preoccuparsi dei rivali. chiusa la discussione Scritto il Date —